Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile, intuitivo e veloce. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole e più efficiente in futuro.

phone CHIAMACI: +39 0341 735215
Totale : € 0,00
Italian English

Collaudo Bombole

on .

Costo collaudo a bombola € 50,00
con rilascio di certificato cumulativo

 

La bombola subacquea è il contenitore ad alta pressione preposto al trasporto sott'acqua della riserva di GAS respirabile necessario per la respirazione durante un'immersione. Nella maggior parte dei casi questo GAS è aria, ma ormai sempre più spesso si utilizzano gas puri, miscele binarie o ternarie che più generalmente vengono classificate solo come GAS.

Nella storia dei recipienti in pressione c'è stata una notevole evoluzione e ciò è dovuto alla miglior qualità dei processi di estrusione del metallo in fase di costruzione ed alla miglior qualità dei metalli stessi che hanno visto ridurre gli spessori dei contenitori ed aumentare le pressioni di esercizio. In particolare le pressioni sono passate da circa 100 bar nominali degli anni '40 ai 150 bar degli anni '70, ai 200 bar degli anni '80 e dal 2006 siamo passati ad una normativa europea che normalizza le pressioni per recipienti utilizzati per autorespiratori in 230 bar per la subacquea ricreativa e tecnica ed i 300 bar per quella professionale.

A causa dei materiali utilizzati e, soprattutto, delle pressioni a cui sono sottoposte, le bombole vanno collaudate presso appositi centri autorizzati a scadenza che varia a seconda dello stato in cui verranno utilizzate. Durante il collaudo viene controllata la corrosione interna ed esterna e la resistenza ad una pressione più alta di quella normale (chiamata pressione di collaudo che varia tra i 300 e i 430 bar).

In Italia questi controlli devono essere effettuati dopo 4 anni dalla data di costruzione e in seguito ogni due anni. Il controllo viene effettuato riempiendo la bombola di acqua lasciando spazio solo per circa 1 litro d'aria che viene messo in pressione con una pompa a mano dopo che la bombola viene immersa in una vasca d'acqua. Alla max pressione di collaudo la bombola rimane pressurizzata per circa 1 min per poi venir timbrata con la data di collaudo e con un timbro a "stellina"  da un Ingeniere dell'ASPESL.

La presenza di rubinetterie di vecchia normativa ( 3/4 ) non pregiudica il collaudo della bombola. Se questa non presenta difetti strutturali e supera il collaudo previsto, viene normalmente rimontata la vecchia rubinetteria, opportunamente revisionata e con la sostituzione della guarnizione (o-ring) del collo bombola.

Link Utili

Contatti

Se hai domande riguardo i nostri prodotti o riparazioni, contattaci via e-mal, telefono o fax qui: Contatti

Supporto tecnico

Il nostro supporto online é disponibile tutti i giorni dalle 08:00 alle 19:00: +39 0341 735215

  • Lunedì-Venerdì: dalle 08:00 alle 18:15
  • Sabato: dalle 09:00 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 18:15
  • Domenica: chiuso